Close

Questo sito utlizza cookie. Puo' leggere come li usiamo nella nostra Privacy Policy.

Lente

restauro e costruzione

English flag Deutsche flag

Giorgio CARLI, veronese, restaura e costruisce organi a canne, sempre perseguendo i più alti obiettivi in termini di qualità.

RESTAURO

Nella sua bottega si restaurano preziosi strumenti di grande valenza storico-artistica, con il ricorso alle più moderne tecniche d'indagine, senza trascurare la ricerca storica e iconografica, e adottando sempre tecniche di lavorazione e materiali coerenti con lo strumento in restauro. Quando possibile, abolisce il ventilatore e adotta l’alzamantici, di volta in volta appropriato allo strumento.
Fra i numerosi restauri, gli piace ricordare in particolare:
il Costruttore è il più celebre della più famosa stirpe di organari italiani del XVI secolo e questo strumento, voluto dal duca Guglielmo GONZAGA e da Girolamo CAVAZZONI,   per alcune sue caratteristiche costruttive è unico nel suo genere;
il Costruttore (1668-1752), è il più alto rappresentante della scuola veronese-gardesana che, a cavallo fra quella lombarda e quella veneta, seppe coniugare in maniera originale il gusto italiano con quello del Nord Europa, creando un proprio tipo di organo ricco di nuove sonorità.
il Costruttore si può ritenere il padre della Riforma Ceciliana in Italia e  questo strumento, voluto da don Antonio BONUZZI e che ha sollevato molte polemiche all’epoca,  è il capostipite del nuovo gusto e il più antico conservatosi.

COSTRUZIONE

La costruzione di strumenti nuovi avviene sempre in un unico esemplare, e la loro progettazione può rifarsi a strumenti storici o essere completamente originale e modellata su particolari esigenze del cliente. Materiali e tecniche di lavorazione sono sempre fedeli al periodo storico o luogo geografico cui lo strumento eventualmente si ispira. Come costruttore CARLI è particolarmente specializzato nella fattura di organi da sala, da studio e per Basso Continuo ma ha costruito anche strumenti di più ampie dimensioni come  per la chiesa di S.Paolo in Olbia,  quella per il santuario S. Maria della Speranza in Battipaglia, Salerno, quella di S. Maria del Suffragio in Trento e nelle parrocchie di S. Antonio a Casette di Legnago, Verona e S. Martino a Cimego, Trento.

Nel suo laboratorio si eseguono inoltre pregiate lavorazioni (anche per conto terzi) quali la costruzione di ance all’italiana e la martellatura delle lastre.
Giorgio Carli